BACH über BACH
BACHüberBACH

Italienisch 2

 

Breve biografia di Johann Sebastian Bach: il più famoso compositore di tutti i tempi

Johann Sebastian Bach è il musicista che ha spinto 700 biografi bachiani a scrivere una biografia dettagliata di lui. E poi ci sono i fan di Bach che hanno scritto innumerevoli brevi biografie sul compositore.

 

 

La biografia breve di Bach da leggere. Ecco cosa vi aspetta in questa delle due divertenti pagine sul compositore nella vostra lingua. Il link alla fine della sezione vi porterà alla mia video-biografia di Bach nella vostra lingua. Inoltre, vi guiderò attraverso il mio progetto "Bach on Bach" nella vostra lingua. Cliccate qui.


 


Volete aiutarmi con le vostre correzioni? Allora leggete le sezioni sottostanti nella pagina di riepilogo (... quella con le bandiere). E dopo? Contattatemi prima: inviate un'e-mail a "peter [at] bachueberbach.de". E leggete qui prima di inviarmi questa e-mail. Grazie mille. Cliccare qui per andare a questa pagina con le bandiere.


 

Innumerevoli autori hanno scritto una breve biografia di Bach. E solo io posso fornirvi una breve biografia di Bach in circa 50 versioni. Naturalmente con un occhio di riguardo. Sono quelle che state leggendo in questo momento, in 20 lingue, sei in più con lunghezze diverse, sia in tedesco che in inglese... da leggere. E c'è anche una breve biografia video di Bach, anch'essa in 20 lingue. Quindi ... sono l'autore che ha scritto il maggior numero di biografie brevi di Bach? Certamente. Sono anche il burlone di Bach, e non è un errore grammaticale. È un'espressione storica. Perché non sono un comico.

 

A proposito, sapevate che esistono decine di ritratti della superstar turingia? Solo uno è autentico: si tratta del dipinto qui sopra, realizzato da Elias Gottlob Haußmann nel 1747, tre anni prima della morte del nostro maestro. Tutti gli altri ritratti sono pura fantasia... come poteva apparire Bach all'epoca.

 

Una domanda veloce qui e ora: Preferite guardare prima la breve biografia di Bach in un emozionante video di nove minuti? Oppure volete prima saperne di più sul mio grande progetto internazionale su Bach? Se preferite leggere la breve biografia, rimanete su questa pagina. Se l'alternativa del video vi sembra interessante, cliccate in fondo a questa pagina. Oppure cliccate semplicemente qui.

 

 


Cosa c'è lassù? Scoprite di più sulla storia dettagliata del sigillo di Bach con il mio progetto Bach. E qui c'è anche una breve versione nella vostra lingua. A pagina 1.

 

 

Avete fatto una ricerca e avete trovato questo, il mio sito web su Johann Sebastian Bach, tra i primi risultati della pagina 1 di Google? Vorrei sottolineare che questa è la mia terza sezione - nella vostra lingua - sul più grande sito web internazionale e tedesco sul genio di Eisenach in Turingia.

 

La sezione n. 1 è un breve video di nove minuti. Si tratta di una breve biografia video del percorso di vita di Bach. Questo video è disponibile anche nella vostra lingua madre. Il link qui sopra vi condurrà a questa pagina 1.

 

La sezione n. 2 contiene molte, davvero molte informazioni sul progetto Bach di un membro della più grande famiglia di musicisti del mondo... che sono io, Peter Bach jr, anche uno dei due portavoce della Famiglia. Le parole chiave per il contenuto di questa prima delle due pagine sono: Città e luoghi di Bach, monumenti di Bach, francobolli di Bach, musica di Bach, viaggi di Bach, genealogia di Bach e altro ancora. Che ci crediate o no, il sigillo di Bach qui sopra è il "vero" segno di Bach o monogramma di Bach, che è stato scoperto solo nel 2009. Ovvero, quando si è capito che si trattava di quello "vero". Il famoso sigillo in bianco e nero ( ! ) è stato poi modificato: il numero di punti della corona è stato ridotto da sette a soli cinque. Per saperne di più, consultare il link in alto a pagina 1.

 


 

La breve biografia del più grande compositore del mondo, Johann Sebastian Bach ... per leggere

Wechmar ... dove è iniziata la storia dei Bach musicali

 

L'ascendenza della famiglia di musicisti Bach - la più grande famiglia di musicisti del mondo e di tutti i tempi - è davvero complicata. Gli esperti di Bach discutono ancora se i Bache, come venivano chiamati all'epoca, provenissero dall'Ungheria o da un luogo chiamato Ungern o da una regione della Boemia con questo nome. Dopo il loro ritorno dall'estero, un Bach dopo l'altro fece musica. Per molto tempo, quasi tutti i Bach maschi di questa famiglia lo fecero.

Molto importante per la genealogia della famiglia di musicisti Bach: il villaggio Bach di Wechmar, una piccola comunità della Turingia. Questo è il luogo dove il primo Bach ha fatto musica: era Veit Bach, il trisavolo di Johann Sebastian Bach. La casa degli antenati di Bach è visibile nella foto qui sopra. Veit Bach e suo figlio, Hans il menestrello, vi cuociono.

Il mulino Veit Bach a Wechmar ... È stato quasi demolito. Qui Veit e Hans macinavano il grano. Questo mulino è citato nel famoso elenco di oltre 50 musicisti bachiani compilato da Johann Sebastian Bach nel 1735.

 

 


Eisenach in Turingia, Germania

Il famoso castello "Wartburg". È il simbolo della vicina città di Eisenach.

 

 

Il castello di Wartburg è diventato famoso perché Martin Lutero vi trascorse circa dieci mesi quando fu ostracizzato. Martin Lutero visse qui con il nome di "Junker Jörg". Durante questo periodo, tradusse il Nuovo Testamento dal greco al tedesco. Si dice che durante questo processo abbia gettato il suo calamaio al diavolo. Da quando è iniziata l'era del turismo e i visitatori hanno toccato la macchia e persino graffiato piccoli pezzi da portare a casa, la macchia sul muro è stata rinfrescata di tanto in tanto. Nel frattempo, più di 100 anni fa, la macchia non è stata più rinnovata.

Eisenach: una città bellissima, ricca di tanti tesori storici che meritano una visita. In alto si vede la chiesa di San Giorgio, dove Bach fu battezzato nel 1685.

 

 

Johann Sebastian Bach nacque a Eisenach il 21 marzo e ( ?! ) il 31 marzo 1685, ottavo di otto figli. Suo padre era Johann Ambrosius Bach e sua madre Maria Elisabeth Lämmerhirt. Entrambi erano musicisti.

Ricca di edifici storici, monumenti e fontane: la città bachiana di Eisenach, in Turingia.

 

La Casa di Bach, a sinistra, e l'ultramoderno Museo di Bach accanto ad essa. Molto piccolo, tra i due alberi: il memoriale di Bach. Ho prodotto un breve video su questa Casa di Bach per i visitatori del mio sito web e per gli appassionati di Bach, compresi i futuri fan di Bach. Purtroppo è possibile vederlo solo in tedesco o in inglese. Mi dispiace.  Qui si arriva.

 

Il Memoriale di Johann Sebastian Bach, proprio accanto alla Casa di Bach e al Museo di Bach.

 

La Casa di Bach a Eisenach, all'epoca.

 

 

Oggi sappiamo che la vera casa natale di Johann Sebastian Bach si trovava a circa 27 secondi* di cammino a est della Casa di Bach. Si trovava all'incirca a metà strada, per così dire, tra l'attuale Casa di Bach e la chiesa di San Giorgio a Eisenach* ... con un sorriso.

 

Aspettate un attimo, come può una persona essere nata in due giorni di un mese? E deve essere una "o", non una "e". Dipende dal calendario che si usa. A quel tempo esisteva già il calendario giuliano e ancora il calendario gregoriano. Tuttavia, questo era appena stato cambiato in Turingia quando Johann Sebastian nacque. Gli studiosi hanno quindi discusso per decenni su quale fosse la data corretta per la nascita di Bach. Alla fine tutto il mondo passò dal calendario gregoriano a quello giuliano e ci vollero 330 anni prima che l'ultimo Paese si "unisse al club". In seguito si convenne che il 21 marzo era la data di nascita di Bach.

 

La madre di Johann Sebastian morì quando lui aveva nove anni. Suo padre si risposò rapidamente. Poco dopo, il fratello di suo padre morì. E poiché i due fratelli sembravano amarsi profondamente, questo fu un dolore troppo grande per il padre di Bach... Morì anche lui. Si dice che in questo periodo Johann Sebastian fosse un allievo molto scarso e che perdesse molte ore e giorni di scuola. Altri biografi affermano che il motivo era che il padre aveva bisogno di lui per mantenere la famiglia e per esibirsi come brillante cantante, mentre il padre suonava la musica alle feste e ai matrimoni.

 

 


Johann Sebastian a Ohrdruf

La bella città bachiana di Ohrdruf, la casa del fratello maggiore di Johann Sebastian.

 

Il bellissimo castello di Ohrdruf.

 

Solo la torre della chiesa di San Michele a Ohrdruf è sopravvissuta alla Seconda Guerra Mondiale. La navata non fu mai ricostruita. Il fratello maggiore di Johann Sebastian Bach era l'organista di questa chiesa.





Dopo la morte del padre e della madre, Johann Sebastian si trasferì con il fratello maggiore a Ohrdruf. Johann Christoph Bach era insegnante e cantore. Insegnò al giovane Johann Sebastian a suonare il pianoforte e l'organo. Johann Sebastian aveva ormai circa dieci anni.

 

Si racconta che il giovane compositore Johann Sebastian fece di tutto per ottenere gli spartiti di un piccolo libro che il fratello maggiore si rifiutava di fargli copiare e che aveva chiuso a chiave. Così Johann Sebastian scese silenziosamente le scale di notte fino al piccolo armadio con le sbarre di ferro e infilò le sue manine attraverso la porta dell'armadio. Riuscì a impossessarsi del piccolo libro e lo copiò nel corso di numerose notti di luna piena. Per vedere gli appunti usava la rara luce della luna piena. Quando il fratello lo sorprese a esercitarsi con questi brani musicali, si preoccupò e si arrabbiò a tal punto da portare via la copia e non la restituì più a Johann Sebastian fino alla morte di Johann Christoph. E perché? Il fratello maggiore pensava che il fratello minore dedicasse troppo tempo alla musica invece che all'apprendimento.

Wow, questa è una sfida in qualsiasi lingua tranne che in tedesco: è la citazione di Ludwig van Beethoven. Egli disse di Bach che sarebbe stato meglio chiamarlo "oceano" piuttosto che Bach. Per capire davvero il gioco di parole, bisogna sapere che in tedesco un piccolo fiume è un "Bach".

 

 


I giorni di scuola di Bach "all'estero": l'apprendimento a Lüneburg

Dove studiarono Johann Sebastian Bach e il suo amico Georg Erdmann: a Lüneburg, a circa dodici ore di cammino a sud di Amburgo, nel nord della Germania. All'epoca Lüneburg era considerata un "paese straniero". Da Ohrdruf a Lüneburg erano circa 70 ore di cammino.

 

 

Johann Sebastian lasciò Ohrdruf quando il fratello maggiore ebbe bisogno di tutto lo spazio della sua casa perché la famiglia stava crescendo. Insieme al suo migliore amico, Georg Erdmann, si recò a Lüneburg. All'epoca Lüneburg era considerata un "paese straniero", una piccola città a sud di Amburgo, nel nord della Germania. Per questo motivo ottenne una borsa di studio e si guadagnò qualche soldo extra cantando e suonando. Dopo essersi diplomato come uno dei migliori, tornò in Turingia.

 

 


Il primo breve periodo di Bach a Weimar

Il testo del monumento a Johann Sebastian Bach indica che egli visse e lavorò a Weimar due volte.

 

 

Dopo il ritorno di Johann Sebastian Bach da Lüneburg in Turingia, non si sa dove trascorse i sei mesi successivi. Dopo questa pausa, fu assunto dal duca di Weimar come uno dei tanti musicisti dell'orchestra di corte del sovrano.

 

 


Un primo "vero" lavoro ad Arnstadt

La facciata del municipio di Arnstadt è stata splendidamente restaurata. Il retro è ultramoderno.

 

Johann Sebastian tiene d'occhio ciò che accade davanti al municipio di Arnstadt.

 

Non esiste una sola Casa di Bach in Germania. Ce ne sono diverse. Ma... questa Casa di Bach ad Arnstadt è l'unica ad essere ancora l'edificio originale in cui Bach ha vissuto. Tutte le altre non esistono più. O sono state costruite nuove case sul luogo dove un tempo viveva il maestro.

 

La città bachiana di Arnstadt: c'è tanto da scoprire, tanto da vivere. In alto, l'ex Chiesa Nuova. Ora è la Chiesa di Bach. Continuate a leggere sotto l'annuncio.

 

 

Pubblicità​


Oltre 100 calendari musicali in due stili: Il calendario ... è "Bach 4 You

 

Come tutti i musei del mondo, questo sito web semi-scientifico, e ancor più la ricerca, costano. E questo deve essere finanziato "in qualche modo". Le offerte e il successo della casa editrice "Bach 4 You" nella missione Bach sono fondamentali per questo. Grazie per la vostra comprensione e il vostro sostegno.

Renate-Bach-Verlag è specializzata in calendari musicali. Il fiore all'occhiello di questi calendari è il calendario annuale per organo. Anche i calendari per organo degli anni precedenti sono ancora disponibili. Oltre 100 calendari musicali sono disponibili nel negozio della casa editrice di Renate "Bach 4 You". Sono disponibili anche in due versioni: con una griglia in basso al 50% e con pagine mensili a tutta pagina. Volete esplorare le pagine mensili di vari calendari per organo? Cliccate qui.

 

Avete deciso di ordinare una maglietta del Sigillo di Bach? Ecco l'unico posto al mondo in cui potete acquistarne una e allo stesso tempo sostenere la nostra missione Bach. Cliccate sul link sottostante e scegliete Zazzle se volete acquistarne una. Se volete acquistare articoli specifici a tema Bach, seguite il percorso che porta al negozio online di Heilbronn, nella Germania meridionale. E ci sono altre centinaia di offerte. Ecco il link.

 

A sinistra, la genealogista e autrice bachiana Helga Brück. Sta presentando il suo libro. Non solo ha trovato la prima filiale Bach negli Stati Uniti, ma ha anche scoperto il nostro legame con la famiglia di musicisti Bach. Dobbiamo ringraziarla per molto. Purtroppo è morta troppo presto e ci manca. A destra Renate Bach, proprietaria della casa editrice "Bach 4 You".

 

 


Fine della pubblicità

Le rovine del castello di Neideck, attrazione turistica di Arnstadt.

 

Arnstadt, la "quinta" località bachiana, dove un tempo viveva Johann Sebastian Bach: che bel posto in Germania. E un bellissimo posto in Turingia. E che bel monumento.

 

 

Bach era un giovanissimo adulto ad Arnstadt. Era un ribelle con senso dell'umorismo. Oggi, si appoggia e si rilassa, osservando i turisti e il trambusto davanti al municipio. Dopo aver cambiato per sempre il mondo della musica negli ultimi 300 anni. Ad Arnstadt, per la prima volta nella sua vita, ha guadagnato più soldi di chi ha lavorato in precedenza in questa posizione: Divenne organista ad Arnstadt. E naturalmente guadagnava più soldi che a Weimar. Forse fu anche qui che conobbe Maria Barbara, l'amore della sua vita.

 

Si dice che ad Arnstadt fece l'impensabile: permise a una giovane donna di fare musica in chiesa: Questa donna cantava come artista, non come frequentatrice della chiesa. Questa donna era probabilmente Maria Barbara, ma nessuno lo sa con certezza. Questo gli procurò molti problemi. Johann Sebastian decise poi di sposare Maria Barbara, nata Bach. Sì, era una cugina di Johann Sebastian, ma una cugina di secondo grado. Questo era abbastanza comune all'epoca. Dopo tutto, molte di queste persone sposavano sorelle e fratelli dei loro fratelli.

 

Confuso? Probabilmente è a causa della mia traduzione. Quindi niente di illegale o immorale. Solo la domanda: " ... Hai un fratello o una sorella simpatici che potrei sposare?". Niente Facebook, niente siti di incontri, niente internet... niente internet. Quindi le persone dovevano trovare altri modi. Il matrimonio di Johann Sebastian e Maria Barbara fu finalmente celebrato a Dornheim, un piccolo villaggio a circa due miglia da Arnstadt che esiste ancora oggi. Come? Voglio dire che Dornheim non è scomparso. La chiesa delle nozze di Bach, il memoriale di Bach e un piccolo ristorante di Bach sono così vicini alla città di Arnstadt che non dovreste perdervi questo grazioso luogo se state viaggiando sulle orme del grande compositore e visitate Arnstadt.

 

 


Johann Sebastian Bach a Mühlhausen , una fresca cittadina nella parte occidentale della Turingia

Le mura della città di Mühlhausen, in Turingia. E una delle porte medievali della città.

 

Una delle tante chiese di Mühlhausen: impressionante!

 

L'ancora giovanissimo Johann Sebastian Bach si trova accanto al piedistallo del suo monumento, non su di esso. A Mühlhausen. Accanto all'ingresso principale della chiesa Divi Blasii.

 

 

A Mühlhausen, Bach fu ancora una volta pagato più dei musicisti che avevano ricoperto questa carica prima di lui ... per la seconda volta. Divenne cantore della chiesa Divi Blasii, un'imponente cattedrale. Il monumento di Bach nella zona pedonale a sinistra dell'ingresso della chiesa di Mühlhausen riflette ancora oggi questa carriera simbolica, poiché Bach non si trova sul piedistallo del suo monumento, ma accanto ad esso. Come se non vi appartenesse ancora. Tuttavia, egli trascorse solo un anno a Mühlhausen, conosciuta come la "città delle porte e delle chiese", che tra l'altro all'epoca era una città libera, un'eccezione per l'epoca. Johann Sebastian Bach lasciò Mühlhausen per realizzare il suo prossimo obiettivo. Una "città libera"? Lo spiegherò nella prossima sezione.

Indietro nel tempo: vivere l'epoca di Johann Sebastian Bach. Sì, lo so: il 1595 è circa 90 anni prima della nascita di JSB.

 

 


Il matrimonio di Bach a Dornheim alle porte di Arnstadt in Turingia

La chiesa nuziale di "Bach & Bach" nel grazioso villaggio bachiano di Dornheim, a 30 minuti di cammino da Arnstadt.

 

Un monumento in memoria del matrimonio di Johann Sebastian Bach e Maria Barbara Bach.

 

Johann Sebastian Bach sposò l'amore della sua vita, la cugina di secondo grado Maria Barbara, a Dornheim, un villaggio vicino ad Arnstadt.

 

Un ristorante Bach davvero piacevole, piccolo e accogliente, invita i visitatori in un luogo romantico a Dornheim. Tuttavia, questo piccolo locale è aperto ai visitatori solo su richiesta. Lo stesso vale se si vuole esplorare la chiesa all'interno. Il piccolo cortile interno è accessibile senza prenotazione.

 

 


Bach a Weimar

Due importanti tedeschi a Weimar: Johann Wolfgang von Goethe e Friedrich Schiller.

 

Il municipio della città bachiana di Weimar.

 

 

Continuare con la mia breve biografia? Bach voleva una nuova posizione a Weimar, che è sempre stata una città radiosa e magnifica. E di nuovo - avete indovinato - ottenne più soldi. Sì, sia più di quanto avesse guadagnato prima, sia più di quanto avesse guadagnato la persona che l'aveva preceduto in questa posizione. Solo dopo quasi un decennio, dopo circa nove anni, volle cambiare aria. Ma il suo sovrano non era d'accordo. Così Johann Sebastian brontolò e fu mandato in prigione per quattro settimane. A quei tempi era così semplice: se chiedi di andartene ma non ottieni una risposta dal tuo sovrano... allora sei bloccato. Se si parte comunque - sfortuna vuole - si va in prigione. Dopo tutto, il duca Wilhelm Ernst è passato alla storia non per le sue grandi imprese, ma per aver imprigionato il più grande musicista di tutti i tempi. Quindi bisogna stare attenti a chi si mette dietro le sbarre. Per inciso, Mühlhausen, la città dove Bach aveva lavorato in precedenza, era una città libera e i suoi abitanti erano persone libere. A Weimar era diverso. Lì era di proprietà di un duca e gli abitanti e i dipendenti erano proprietà del loro sovrano.

Quasi nascosto vicino al municipio e alla piazza del mercato: il monumento a Johann Sebastian Bach a Weimar. Si trova tra i due alberi, quasi invisibile.

 

Della casa in cui Johann Sebastian e la sua famiglia vivevano a Weimar è rimasto solo un muro. Non è ancora prevista la ricostruzione di una casa di Bach sull'attuale parcheggio. È un peccato che la prima moglie di Bach, Maria Barbara Bach, che diede alla luce due famosi figli di Bach, non sia menzionata qui. Perché?

 

L'imponente e bellissimo Palazzo Rosso con la Biblioteca della Duchessa Anna Amalia, famosa in tutto il mondo.

 

 


Köthen ... Per Bach, questa città era il luogo dei suoi sogni e l'inferno in terra

Il castello della città bachiana di Köthen.

 

Il monumento commemorativo di Johann Sebastian Bach a Köthen ricorda il grande compositore.

 

 

Köthen era il luogo in cui Bach poteva immaginare di rimanere per sempre. Era accettato come grande musicista, il suo principe lo amava e lo sosteneva. Il "mondo era bello", il posto era grande. Ma quando tornò da un viaggio con il suo reggente, si rese conto che la sua amata Maria Barbara era morta. Peggio ancora, era stata addirittura seppellita senza la sua presenza. Da questo momento in poi tutto divenne più difficile. Il suo sovrano aveva sposato una donna che non mostrava alcun interesse per la musica. Di conseguenza, l'entusiasmo di Leopold von Anhalt-Köthen per la musica si raffreddò. Dopo un po' di tempo, sorsero ancora più problemi. Inoltre, tutto ciò che circondava Johann Sebastian gli ricordava la sua Maria Barbara.

 

Ma dopo un anno e mezzo si innamorò di un'altra donna. Ancora oggi i biografi di Bach non sono d'accordo se fosse solo perché aveva bisogno di "qualcuno" per i figli e per la casa. Ma per verificarlo è abbastanza semplice: la pubblicità ... Leggete due libri controversi che raccomando nella mia sezione libri su questo sito, entrambi disponibili in tedesco e in inglese. E decidete voi stessi. Benvenuti nel mondo della famiglia Bach ... Mi vedete sorridere? A Köthen non c'era nulla che potesse convincere Bach a rimanere lì per altri anni. Così decise di trasferirsi di nuovo. Fine della pubblicità.

 

 


Lipsia... Bach aveva finalmente raggiunto la meta dei suoi sogni musicali e personali?

Lipsia... che città, che patrimonio culturale. In alto, il Nuovo Municipio.

 

Architettura ultramoderna e un passato glorioso: l'Università di Lipsia, la città di Bach.

 

Grazie a Johann Sebastian Bach, famoso in tutto il mondo: la chiesa di San Tommaso. A sinistra, non visibile, si trova il "nuovo" monumento a Bach nel cortile della chiesa di San Tommaso. 50 passi più avanti, sempre nelle immediate vicinanze della chiesa di San Tommaso, si trova il "vecchio" monumento di Bach.

 

Qui si vede la chiesa di San Tommaso dalla direzione esattamente opposta. L'edificio centrale a più piani è la St Thomas' School. Oggi non esiste più. Gli esperti si riferiscono a questo edificio come alla Old St Thomas' School. Era il secondo edificio su questo sito. Anche questo fu demolito nel 1902.

 

 

Bach aveva preso la sua decisione a Köthen: Da un lato, a Lipsia sarebbe stato ben pagato e aveva una famiglia molto numerosa da mantenere. D'altra parte, come menziona nell'unica lettera privata sopravvissuta al suo migliore amico di allora, Erdmann, Lipsia era un luogo molto costoso in cui vivere all'epoca. Molto più costosa della piccola città di Köthen. Ma era l'ambiente perfetto per tutti i suoi figli per imparare e studiare a Lipsia. Così decise di optare per questa soluzione.

 

Riuscite a immaginare quanto segue? Quando il Consiglio comunale di Lipsia stava cercando il prossimo Thomaskantor, inizialmente cercò di ingaggiare tre musicisti che all'epoca erano anche famosi. Ma tutti e tre rifiutarono. E questo, come presto si scoprì, fu un pessimo presagio per l'intera collaborazione tra Bach e i vari "superiori" di Lipsia: il contratto tra la "stella di tutti i musicisti" e il Comune di Lipsia era incredibilmente restrittivo. Anche se si considera che le usanze di allora erano diverse da quelle di oggi, le regole erano simili a quelle che si sarebbero stabilite se si fosse saputo di fare un accordo con un personaggio disonesto.

 

Curiosamente, Bach era obbligato per contratto a creare opere musicali non troppo lunghe, cosa che molto più tardi si tradusse nella famosa Passione di San Matteo, che ha una durata complessiva di tre ore o tre ore e mezza. La vita e l'opera di Bach furono un continuo saliscendi, con i bassi più frequenti e più lunghi. E questo è particolarmente vero se si considera che un genio di questa portata è spesso incompreso, in quanto pochi si rendevano conto della portata della sua genialità. I suoi successivi superiori nella città di Lipsia erano i meno inclini a comprendere la sua genialità. Si racconta che il consiglio comunale disse che se non potevano assumere il migliore, avrebbero dovuto accontentarsi di un musicista "mediocre". Per loro, Bach era al massimo una "terza scelta" e un musicista mediocre.

L'unico raggio di speranza in un ambiente difficile di autorità, datori di lavoro e università a Lipsia: Johann Matthias Gesner. Quando Johann Matthias Gesner era preside della Scuola di San Tommaso, era un buon momento per la famiglia Bach a Lipsia. Ma fu solo un periodo molto breve.

 

Il Thomaskirchhof. Questa è la vista dall'altro lato, rispetto alla vista sul motivo storico, due immagini prima. La chiesa di San Tommaso è visibile sul lato destro.

 

Immaginate che questa sopra sia la casa del compagno di scuola di Bach a Ohrdruf e Lüneburg, Georg Erdmann. Potrebbe essere stato così quando la famosa e unica lettera personale di Johann Sebastian Bach da Lipsia arrivò a Danzica. Ma attenzione: non si tratta della famiglia Erdmann, né di quella raffigurata nella foto qui sopra a Danzica. È solo un'illustrazione.

 

All'epoca non c'erano alberi. A differenza di oggi, guardate le foto. Questo è il "vecchio" monumento a Bach di fronte alla Thomas School, che oggi non esiste più. Questo monumento non si è mosso molto in quasi 200 anni. Ora si trova a pochi passi dal "nuovo" monumento di Bach. In altre parole, questi sono i due monumenti di Bach più vicini al mondo. Questo tesoro qui sopra è molto difficile da trovare. Si tratta di un'antica cartolina.

 

Che ci crediate o no, la Passione di San Matteo, famosa in tutto il mondo e presentata per la prima volta nell'aprile del 1727, non fu nemmeno menzionata nel quotidiano di Lipsia la mattina successiva. Nonostante sia un capolavoro "non di questo mondo". Felix Mendelssohn Bartholdy, anch'egli grande compositore tedesco, la eseguì nuovamente esattamente 101 anni dopo, ponendo così fine al periodo in cui il pubblico aveva "dimenticato" la grande opera di J.S. Bach e iniziando la cosiddetta Bach Renaissance.

 

 


La tomba di Johann Sebastian Bach

La tomba di Bach nella chiesa di San Tommaso nella città bachiana di Lipsia, in Sassonia.

 

 

Il terzo luogo di riposo di Johann Sebastian Bach è la chiesa di San Tommaso, probabilmente per l'eternità, dopo che nel 1750 fu letteralmente sepolto nel cimitero accanto alla chiesa di San Giovanni. In seguito fu riesumato perché lo spazio era necessario per le fondamenta dell'edificio della chiesa. La seconda sepoltura fu solenne e vide la partecipazione di molti abitanti di Lipsia. In seguito fu nuovamente "spostato". Nella sua tomba attuale. È il suo terzo luogo di riposo, ora per l'eternità. Nel frattempo, Lipsia ha onorato Bach come uno dei suoi più grandi musicisti con una tomba nella chiesa di San Tommaso, vicino all'altare. Sarebbe stato bello se la gente lo avesse saputo quando Bach era ancora vivo e aveva lavorato, insegnato e fatto musica in questa città per 27 anni e aveva dovuto essere frustrato da molti "filistei della musica".

Il più famoso monumento a Bach si trova proprio accanto alla chiesa di San Tommaso. Bach lavorò qui - e in molte altre chiese di Lipsia - per 27 anni.

 

A Lipsia ci sono due monumenti di Bach: il Vecchio Monumento di Bach si trova in un parco pubblico, a soli cinquanta passi dalla Chiesa di San Tommaso. Volete esplorare tutti i 33 monumenti di Bach nel mondo? Cliccate qui .

 

Pubblicità​


È possibile ordinare oltre 100 calendari musicali da "Bach 4 You". In due versioni, quest'anno e l'anno prossimo. Cliccate qui per accedere al negozio con la panoramica dei calendari.​

 

 


Fine della pubblicità

 

Lo stesso monumento di Bach di cui sopra, un'altra bella prospettiva.

 

Il compositore tedesco Felix Mendelssohn Bartholdy (... in basso) adorava Johann Sebastian Bach, motivo per cui finanziò il primo monumento commemorativo di Bach al mondo (... in alto). Riuscite a riconoscere la chiesa di San Tommaso dietro il folto ramo e le foglie verde chiaro sulla sinistra? Se fossero più vicini, i due monumenti sarebbero in realtà l'uno accanto all'altro.

 

Dobbiamo ringraziare Felix Mendelssohn Bartholdy perché l'eccezionale opera di Bach non è andata perduta. Fu lui a riproporre la Passione di San Matteo per la prima volta 79 anni dopo la morte di Bach. Esattamente 100 anni al giorno e probabilmente anche all'ora dopo la prima esecuzione. Finché non si scoprì che l'anno inizialmente ipotizzato per la prima esecuzione era sbagliato. Ora si trattava di 101 anni dopo. Avrei preferito i 100 anni. Che successo e che inizio di carriera per un altro genio. Ti ringraziamo, Felix.

 

Pubblicità


"Bach 4 You" è davvero lo specialista quando si tratta di busti di Bach, figure di Bach e omini di Bach dei Monti Metalliferi. Il dettaglio più importante quando si tratta di busti di Bach in cinque dimensioni? Una perfetta espressione facciale di Bach. Molte offerte di questo tipo hanno volti davvero brutti. Ecco dove trovarli.

 

 


Fine della pubblicità​

 

Ogni anno, migliaia di ammiratori di Bach provenienti da tutto il mondo si recano in pellegrinaggio alla tomba e alla finestra della chiesa in onore di Johann Sebastian.

 

Ancora una volta la tomba di Johann Sebastian Bach.

 

 

La foto perfetta della tomba di Bach. È una questione di organizzazione. Prima di tutto, Lipsia dista quattro ore di macchina da casa mia. Poi mi aspettavo dei fiori appassiti sulla tomba. E questo non va bene se voglio fare delle foto perfette. Così ho portato dei fiori e ho scattato molte foto. Sì, infatti: prima di entrare in chiesa avevo comprato diversi piccoli mazzi di fiori. Ho messo da parte i fiori appassiti, ho sistemato i miei e mi sono goduta il vantaggio di fotografare dietro il cordone dell'altare. Naturalmente ho chiesto il permesso due settimane prima e mi è stato cordialmente accordato.

Questo è il ritratto che la maggior parte degli appassionati di Bach conosce. Poiché questo dipinto a olio autentico è così famoso e conosciuto in tutto il mondo tra gli amanti di Bach, è possibile inserirlo per la seconda volta in questa pagina.

 

 

Un modello contemporaneo del volto di Bach è stato recentemente modellato sull'unico busto di Carl Seffner, in base al periodo in cui Bach è vissuto. E dopo il cranio di Bach. Lo stesso Seffner ha modellato il busto di Johann Sebastian Bach sull'unico dipinto "probabilmente autentico" (quello sopra). Perché solo il famoso ritratto di Haußmann è considerato "autentico": in altre parole, questo è l'aspetto reale di Bach. Perché in realtà... nessuno sa esattamente che aspetto avesse Bach alla fine... anche perché ci sono così tanti dipinti che lo ritraggono: Bach appare diverso in ognuno di essi. Quindi decidiamo di credere che Bach avesse l'aspetto che Gottlob Elias Haußmann aveva dipinto. E che almeno non ci fosse tanto "stile Haußmann" e che non avesse "abbellito" Bach, come facevano a volte i ritrattisti.

Quindi non è questo l'aspetto di Bach. Ma a chi importa? Noi amiamo questi antichi "gioielli", quindi... queste cartoline storiche.

 

E nemmeno Bach aveva questo aspetto. Abbiamo raccolto ritratti di Bach, sia storici che a prezzi accessibili, per illustrare la nostra travolgente quantità di letture bachiane "infinite".

 

 

Avete finito con questa pagina 2 della mia offerta nella vostra lingua? Se sì, perché non passa alla mia offerta generale in inglese? Scoprite cosa potete sperimentare e godere senza conoscere una lingua straniera. Con un semplice clic qui.

 

Sapete dove si trova la più vasta collezione di dipinti, bozzetti, incisioni e disegni di JSB, come i conoscitori di Bach chiamano il musicista? È la Casa di Bach a Eisenach. Il Dr. Hansen, il direttore, ha raccolto e raccoglie tuttora seri originali, sia storici, sia super-storici, sia opere d'arte create ai nostri giorni quando l'artista è sufficientemente noto. Tutte queste opere d'arte sono note come iconografia bachiana. Clicca qui per visitare la Casa di Bach a Eisenach.

Un giorno nella vita di un fotografo ... un giorno nella mia vita: Viaggio a Parigi, in Francia, a circa sei ore di macchina. Il sole splende e, cosa più importante, il desiderato ritratto di Bach all'opera non è in ombra. Questo era quasi l'unico scopo del nostro viaggio molti anni fa. Avevamo anche fatto dipingere un fumetto di Bach in Place du Tertre. 

 

 

Questo mio sito è stato creato con l'obiettivo di invitare gli appassionati internazionali di Bach e anche i principianti di Bach a saperne di più su Johann Sebastian Bach e i Bach. Perché non c'è ... in molti Paesi... non c'è altra scelta che imparare l'inglese o semplicemente godersi la meravigliosa musica di Johann Sebastian. Oppure bisogna leggere quella che forse è l'unica biografia di Bach nella propria lingua madre, e naturalmente una biografia dettagliata. Ecco perché le mie homepage in tedesco e in inglese sono state e sono progettate fin dall'inizio per essere divertenti da usare al di là delle barriere linguistiche. Oltre alle informazioni che voglio "trasportare".

 

Siete invitati a esplorare molte altre home page. Pagine come quella dei francobolli di Bach, che tra l'altro è l'unica raccolta fisica di tutti i francobolli di Bach esistenti al mondo. Potete anche scoprire un'introduzione alla meravigliosa musica di Bach e le numerose città e località bachiane fotografate con grande dedizione. Poi c'è la mia collezione di musica di Bach per voi. Un esempio: Selezionate un brano qualsiasi, ad esempio "Air". Poi scegliete 1 dei 33 temi fotografici che potete guardare mentre ascoltate. Ad esempio, "Ritratti di Bach". Godetevi un fresco piacere per le vostre orecchie e per i vostri occhi. Poi provate un'altra combinazione. Ancora meglio: provate molte delle offerte in inglese. E un segreto molto speciale: aprite in background un programma di traduzione AI mozzafiato per una parola o l'altra: Deepl.com. Vi aiuterà in molte, molte sfide. È un'opzione unica, molto lontana dalle prestazioni di altri software di traduzione precedenti. Ecco di nuovo il link alla pagina 1 di questo sito, la mia homepage, dove state leggendo in questo momento.

 

 


Un altro "fatto": Bach era una testa calda?

 

Un'altra cosa importante per innumerevoli biografi è stata l'affermazione che Bach fosse irascibile, poiché si dice che abbia lanciato la sua parrucca contro uno dei suoi allievi. E altri incidenti simili. Ancora una volta, era un genio. Pertanto... in nessun luogo la differenza tra due individui è così grande come quando qualcuno che non ha alcun talento lavora con un genio nel suo campo. È un dato di fatto che Johann Sebastian Bach dovette insegnare ad allievi che non avevano alcuna idea di musica e non erano nemmeno in grado di cantare in un coro. Molti degli allievi della St Thomas School non erano affatto musicali.

 

Tutto questo è un fatto storico documentato dalla famosa "lettera di Erdmann": Bach si lamentò di questa situazione. Spiegava che alcuni dei suoi allievi, cito, "... non sono adatti ad alcun lavoro musicale...". Inoltre, alcuni dei suoi allievi erano terribilmente disinteressati. Ora immaginate la persona più calma che conoscete e provocatela per giorni, settimane o addirittura mesi. Non riuscite a immaginare una persona calma che scatta quando è stanca, stressata o ha il raffreddore? E cosa ha fatto Bach? Ha forse lanciato la sua bacchetta*, il violino migliore, una sedia, un pianoforte (... giusto, scherzavo)? No, si dice che si sia strappato la parrucca dalla testa e l'abbia lanciata con rabbia. A proposito: Non si sa se la parrucca abbia colpito o mancato il bersaglio. Sì, un altro scherzo. Inoltre, la storia del lancio della parrucca da parte di Bach può essere accaduta solo una volta, perché in seguito Bach si sarebbe reso conto che le parrucche non volano correttamente. Sospetto che lo sapesse già da prima, quindi non ci ha provato... è un mito. * ... tra l'altro, all'epoca in cui Bach visse, non esistevano le bacchette, i direttori d'orchestra dirigevano con spartiti arrotolati.

 

Forse avete sentito anche la storia che Johann Sebastian Bach "usava" la sua spada. Questo è anche uno dei motivi per cui si riteneva che avesse un carattere irascibile. Ebbene, ad Arnstadt, una volta il maestro fu insoddisfatto del comportamento di uno dei suoi allievi del coro. E lo chiamò "Zippelfagottista". Questa espressione non esiste più. Oggi probabilmente useremmo la parola "idiota". Voleva quindi che Bach si scusasse. Ma Bach non lo fece. Bach si lamentò con il consiglio comunale, ma lo Zippelfagottist apparteneva alle famiglie d'élite della città di Arnstadt. La questione si trasformò in un grosso problema e divenne molto spiacevole. Bach non riuscì a sporgere denuncia. Una sera, mentre Bach stava tornando a casa, un gruppo di allievi incrociò il suo cammino. Erano tutti arrabbiati con il loro insegnante. Non si sa che tipo di discussione verbale abbia avuto luogo. Avevano tutti dei manganelli in mano. Immaginate di trovarvi nella situazione di Bach, indossando l'uniforme da principe mentre tornate a casa dal castello. La spada faceva parte del codice di abbigliamento di allora. Non avreste estratto la spada? Non per combattere subito, ma solo per proteggervi? Sì... l'avreste fatto. E non ci fu nessuna battaglia, i ragazzi scapparono.

 

C'è la storia di Bach, che fu mandato in prigione. Le cose andarono così: Bach fu scartato per una promozione a Weimar. Voleva lamentarsi con il suo principe. Ma questi si rifiutò di dargli udienza. Di conseguenza, Bach decise di trasferirsi a Köthen e di lavorare per il sovrano. Ma il suo datore di lavoro a Weimar non volle parlargliene. Ora Bach era "bloccato", per così dire. Perché apparteneva al sovrano. Per questo motivo, nella sua frustrazione, aveva probabilmente usato parole inappropriate per lamentarsi di questa situazione. Tuttavia, non ha detto queste parole al suo principe, ma sul suo principe. Una differenza notevole, dopotutto. Mise Bach dietro le sbarre per "ostinazione". Per quattro settimane... e poi lo licenziò con disonore... dopo nove anni di perfetto servizio.

 

Infine, la situazione che più deprimeva Bach: A Lipsia, era compito di Bach decidere un sostituto. Ma il direttore della Scuola di San Tommaso lo scavalcò e nominò lui stesso un sostituto. E quando Bach si lamentò con il consiglio comunale, gli fu negata giustizia. Da qui nasce l'unica lettera privata della superstar musicale all'amico Georg Erdmann, che oggi è un'affascinante testimonianza di quanto Bach fosse spesso frustrato e infelice a Lipsia.

 

 


Il mio invito a saperne di più

Bach a Dornheim. Lo stesso monumento a Bach che avete scoperto prima. Ma da una prospettiva molto più ravvicinata.

 

 

Perché non creare un'avventura su Johann Sebastian Bach a partire da questo interesse? Cliccate alla fine di questa sezione per accedere a una delle migliori offerte di questo sito. E poi esplorate ogni singolo capitolo. Alcuni capitoli saranno una perdita di tempo per voi se non parlate inglese. Altri sono molto divertenti perché non è necessario parlare inglese. I risultati migliori si ottengono nella sezione "Bach stamps", nella sezione "Top 33 Bach music pieces": i numerosi video senza testo parlato sono entusiasmanti. Particolarmente entusiasmante è la seguente offerta: 55 video di Bach brevi, fantastici, strani, stravaganti, divertenti e bellissimi sono assolutamente degni di nota. Circa 40 di essi sono completamente privi di testo parlato. Provatene uno. Ma attenzione: questi 55 video non sono per i fan di Bach conservatori o particolarmente conservatori. Cliccate qui per accedere direttamente a questi video.

 

 


33 capolavori (... per la seconda volta)

 

La musica di Bach ancora una volta ... e per l'ultima volta su questa pagina della breve biografia di Bach nel mio "angolo" internazionale. Avrei tanto voluto usare musica vera, cioè con strumenti musicali veri, in ogni prodotto e sotto-offerta del mio progetto Bach. Ecco perché non l'ho fatto:

 

Le opere di Bach sono tutte di pubblico dominio. Questo è corretto. Ma tutto ciò che si ascolta alla radio, in televisione o su Internet non lo è. Solo alcuni brani su vecchi dischi di gommalacca possono essere di pubblico dominio. E perché questo è un problema? Perché i musicisti che hanno suonato questo o quel brano sono spesso ancora vivi. Volete un esempio? Ok! Whitney Houston è morta nel 2012. Che tristezza. Diciamo che ha composto una canzone, ha scritto anche il testo. Ha anche cantato il suo capolavoro. Quindi mi sarebbe permesso di fare ciò che voglio con la sua opera... dopo... l'anno 2082, cioè 70 anni dopo la sua morte. Ma aspettate un attimo. E l'orchestra e i cantanti che hanno partecipato all'esecuzione di questo pezzo? Beh, questo vale anche per loro. Se uno di questi artisti muore nell'anno 2030, siete liberi di non lavorare con questo pezzo fino all'anno 2100. È per questo che ho prodotto le mie 33 tracce musicali di tre o cinque minuti ciascuna con il computer molto tempo fa.

Di nuovo la musica di Bach. Ma solo come piccoli antipasti.

 

Un altro dei nostri "gioielli". Che cos'ha di speciale? Ingrandiamo il bordo dell'ovale in cui è raffigurata l'immagine di Bach. Avete capito? Leggete il primo piano qui sotto.

 

Una parte ingrandita della cartolina qui sopra: riuscite a vedere la data di nascita? Bel tentativo. La nascita di Bach è avvenuta in marzo in entrambi i calendari, in quello gregoriano e nella sua "controparte" - per così dire - uno dei più antichi calendari solari, il calendario giuliano. Cosa c'è di sbagliato nel primo piano della cartolina qui sopra? Ma è simpatica? Guardate il mese dell'anno 1685. Non corrisponde né al calendario gregoriano né a quello giuliano. Marzo è il mese in cui è sicuramente nato Johann Sebastian Bach.

 

 

A pagina 1: La breve biografia video di Bach nella vostra lingua + Il progetto Bach nella vostra lingua

 

Alla pagina iniziale di "Bach on Bach

 

Pubblicità


"Bach 4 You" è lo specialista dei busti di Bach di alta qualità.

Due fatti: Questi cinque busti di Bach qui sopra hanno le migliori espressioni facciali di tutti i busti di Bach. Fatto 2: sono gli unici busti di Bach con cui è possibile sostenere il mio progetto Bach e la nostra missione Bach. Scorrete fino alla panoramica della pagina seguente. Al negozio.

 

Ci sono altre magliette? Certo che ci sono: molte altre magliette. Anche in altre forme e colori. E possiamo realizzare per voi una T-shirt Bach Seal, esattamente come la desiderate. L'indirizzo migliore: Il negozio Spreadshirt della nostra missione Bach in Germania, mentre nel resto del mondo è il nostro negozio Zazzle. Potete trovare tutti e cinque i negozi "Bach 4 You" qui.

 

Naturalmente, non è necessario parlare una sola parola di inglese o di tedesco per divertirsi a colorare questa simpatica biografia di Bach. Qui potete accedere a tutte le pagine del libro da colorare, ciascuna con una o due brevi frasi sulla rispettiva fase della vita di Bach: Cliccare qui.

 

È un'opera d'arte? No, non proprio. Ma come piccolo souvenir per un fan di Bach è un'idea carina. Non vi piace una tazza con il sigillo di Bach, ma un cuscino con il sigillo di Bach? O un portaocchiali con il sigillo di Bach? O una tenda da doccia con il sigillo di Bach? "Bach 4 You" offre centinaia di regali di Bach. Cosa aspettate, venite a trovarci e sostenete la nostra missione Bach. Cliccate qui per accedere nuovamente a tutti e cinque i negozi.

 

 


Fine della pubblicità​

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Druckversion | Sitemap
© Bach über Bach